Responsabilità per inadempimento del gestore professionale e quantificazione del danno risarcibile nel contratto de gestione di portafogli

Monica Maria Caterina Cossu

Resumo


Il contratto di gestione di portafogli di investimento é uno schema negoziale tipico. In caso di cattivo esito della gestione, qualora il cliente-investitore promuova causa di risarcimento per inadempimento contrattuale, l'esame del giudice deve accertare la sussistenza del danno emergente, cioé quantificare le perdite, e il lucro cessante o mancato guadagno. L'approccio della giurisprudenza appare meno soddisfacente per l’aspetto della quantificazione del lucro cessante, che spesso é drasticamente legata a parametri monetari. Sul piano delle tecniche probatorie, sono state trascurate finora le potenzialità del benchmark, o parametro oggettivo di riferimento, che pure è assurto al rango di criterio normativo.

Palavras-chave


Contratto di gestione di portafogli; Inadempimento; Responsabilità contrattuale; Danno emergente; Lucro cessante; Benchmark

Texto completo:

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.5020/2317-2150.2017.6856

Métricas do artigo

Carregando Métricas ...

Metrics powered by PLOS ALM




Pensar: Rev. Pen., Fortaleza, CE, Brasil. e-ISSN: 2317-2150 Licença Creative Commons
Este trabalho foi licenciado com uma Licença Creative Commons - Atribuição-NãoComercial 3.0 Não Adaptada.

Desenvolvido por:

Logomarca da Lepidus Tecnologia